Il PERDONO AI PECCATORI

(Dagli Apoftegmi dei Padri del deserto)
 
Un SOLDATO domandò un giorno a un ANZIANO SE DIO concede il PERDONO ai PECCATORI. 
E L'ANZIANO RISPOSE: 
"DITEMI, carissimo, se il vostro MANTELLO è STRAPPATO,
 VOI lo BUTTATE VIA?".
 Il SOLDATO REPLICÒ:
 "NO, lo ACCOMODO e CONTINUO
 a USARLO". 
L'ANZIANO CONCLUSE:
 "SE voi vi PRENDETE CURA del vostro mantello, DIO NON SARÀ MISERICORDIOSO verso la PROPRIA IMMAGINE?".

LA PRINCIPESSA

 
  Bruno Ferrero
 
C'era una volta un RE che aveva una FIGLIA di grande bellezza e straordinaria intelligenza.
 
La PRINCIPESSA soffriva però di una MISTERIOSA MALATTIA. Man mano che cresceva, 
SI INDEBOLIVANO le sue braccia e le sue gambe, mentre vista e udito si affievolivano.

IL FILO DEL PERDONO

OGNUNO di noi è LEGATO a Dio 
con un FILO. 
QUANDO ­ commettiamo un PECCATO, il filo si ROMPE. 
MA QUANDO  ci PENTIAMO della nostra colpa, DIO fa un NODO 
nel FILO, che DIVIENE PIÙ CORTO 
di prima. 
Di perdono in perdono 
ci AVVICINIAMO a DIO.

IL FILO DI COTONE

    Bruno Ferrero

C'ÈRA una VOLTA un FILO di COLORE che SI SENTIVA INUTILE . «SONO troppo DEBOLE per fare una corda» si lamentava. «E SONO troppo CORTO per fare una maglietta. SONO troppo SGRAZIATO per un Aquilone e non servo neppure per un ricamo da quattro soldi. SONO SCOLORITO e ho le doppie punte...
AH , SE FOSSI UN FILO D'ORO , ORNEREI una stola, STAREI sulle spalle di un prelato!

EGLI VIENE

don Primo Mazzolari
 
EGLI VIENE DOVE volete, 
DOVE vi piace,
avendo preso DIMORA CON voi:
IN casa VOSTRA , IN fabbrica, 
IN piazza.
OVUNQUE andiate, EGLI vi segue:
ANZI , ci ha preceduto.
Egli OCCUPA ogni cosa NOSTRA ,
e ogni NOSTRA abitazione,
da QUANDO si è FATTO UOMO 
 per stare con NOI.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione informativa.